Si è verificato un errore nel gadget

domenica 3 marzo 2013

L'orma della sirena di Daniele Ciullini


Es un sentimiento nuevo... l’eros che si fa parola…ed è bellissimo perdersi in quest’incantesimo (Franco Battiato Sentimiento Nuevo). Il sentimiento nuevo di Daniele Ciullini è l’esito di un girovagare notturno e solitario nella campagna livornese, in bicicletta a “caso”. E’ un viaggio verso l’ignoto, un richiamo profondo per seguire L’orma della sirena, 2003. La sirena è seduzione cui non si è capaci di resistere, sensuale e intellettuale porta a una conoscenza che unisce logos ed eros. Nel suo errare Ciullini posa lo sguardo sulla natura, le foto esposte sono immagini del suo viaggio intimo senza una precisa meta. Ci parla di fremiti segreti, di porte che si aprono sulla bellezza, di una sera d’inverno in una città del nord appannata dalla nebbia per poi scoprire che, invece, siamo vicino al mare in Toscana. Ciullini ci incanta catturando le sfumature notturne della natura, di un piccolo aereo giocattolo, di un finto castello o di una parte di un veliero. Ci ammalia con sussurri notturni e vibranti frammenti di vegetazione che silenziosi e parzialmente illuminati incontrano i suoni per unirsi e confondersi magicamente al centro della galleria. Nelle sue foto ritroviamo la poesia e la trasparenza di un amore che scorre attraverso il suo sguardo per adagiarsi su particolari che solitamente la luce del giorno ci rende quotidiani e senza incanto…stai fermo, amore, espandi con gli sguardi quel tuo incanto (Saffo Liriche e frammenti).
Nel 2012 a completamento del lavoro L’orma della sirena il disco Il bacio della sirena, Ciullini bacia la sirena cioè bacia la morte, la sua freddezza e la sua immobilità. Baciare la sirena è stare e accettare il vuoto della morte, la pausa e l’impotenza che ne deriva, in essa il mistero del ciclo vita-morte-rinascita. Nel vuoto della morte avremo la rinascita epilogo della trasformazione già iniziata seguendo l’in-canto della sirena. Con sentimiento nuevo seguiremo il canto suadente del nostro essere, Daniele ha trovato il suo canto e in queste immagini accompagnate da nuovi suoni, si è “messo a nudo” perché seguire L’orma della sirena è spogliarci di tutto per arrivare all’essenza e alla nostra morte per una nuova vita. Il suo è un invito ad abbandonarci al canto della sirena e a seguirne l’orma ed è facile e immediato farsi trasportare dall’eros della sirena che aleggia in galleria e che è il fil rouge tra le opere, la musica e il visitatore. La mostra L’orma della sirena di Daniele Ciullini alla Galleria La Corte Arte Contemporanea di Firenze.

Pubblicato su Cultura Commestibile del 02/03/2013




Nessun commento:

Posta un commento